Gli altri grandi appuntamenti dell'anno

  • I Balletti di Montecarlo
    ottobre 2023
  • Monte-Carlo Jazz Festival
    novembre 2023
  • Festival International du Cirque de Monte-Carlo
    gennaio 2024
  • WRC Rallye Monte-Carlo
    gennaio 2024
  • Il Rally Storico di Monte-Carlo
    gennaio 2024
  • Rolex Monte-Carlo Masters
    aprile 2024
  • Monaco E-Prix
    aprile 2024
  • Il Gran Premio Storico di Monaco
    maggio 2024
  • Monaco Formula 1 Grand Prix
    maggio 2024

Il Rally Storico di Monte-Carlo

Per la 25° edizione del Rally Storico di Monte-Carlo, dal 31 gennaio al 7 febbraio 2024, auto da collezione si affronteranno in prove speciali di regolarità, distinguendosi nuovamente per la diversità e l'autenticità del percorso, cominciando dai ritorni da Glasgow e da Milano come città di partenza. 

Il retaggio del WRC...

Ad appena tre giorni dall'arrivo del 92° WRC Rally Monte-Carlo, i concorrenti autorizzati a partecipare a questa 26° edizione del Rally Monte-Carlo Historique dovranno cimentarsi in un percorso altrettanto selettivo. Come di consueto, la declinazione storica è riservata alle vetture che hanno partecipato ai Rally di Monte-Carlo tra il 1911 e il 1983. 

Il Rally, sotto l'Alto Patronato delle Altezze Serenissime il Principe e la Principessa di Monaco, organizzato dall'Automobile Club de Monaco, è una competizione del calendario internazionale della FIA, di una lunghezza totale compresa tra 2152 km e 3572 km, suddivisa in 6 tappe durante le quali sono previste 17 tappe di regolarità.

Possono partecipare solo le auto di un modello simile che abbia già corso a un Rally di Monte Carlo fino alla 51esima edizione del gennaio 1983: sarà possibile rivedere alcuni veicoli leggendari!

A differenza del Rally di Monte Carlo WRC, il Rally di Monte Carlo Storico si disputa su strade aperte e per tutta la durata della competizione gli equipaggi devono attenersi rigorosamente alle norme di circolazione dei Paesi che attraversano.

Al termine del rally, le penalità accumulate durante il percorso (eccesso di velocità, mancato rispetto delle norme, errori di percorso, ecc.) sono espresse in punti. Il risultato finale viene stabilito sommando i dati e la squadra con il totale più basso viene dichiarata vincitrice.

L'itinerario del rally è sempre composto da tappe rinomate, di cui buona parte sono state percorse dal suo predecessore del campionato del mondo WRC.

Nell'ultima tappa, in programma nella notte tra il 31 gennaio e il 1° febbraio, una prova speciale passerà sul famoso Col de Turini prima di tornare a Port Hercule di Monaco.
Un'occasione per sentire il rombo dei motori e lasciarsi abbagliare dalle luci di queste auto d'altri tempi. Nostalgia garantita!

Per ritrovare l'evento nell'agenda,  fare clic qui.

©Direzione della Comunicazione/ ACM Rallye Monte-Carlo Historique

Crediti fotografici: ©Direction de la Communication / ACM Rallye Montecarlo Historique