Vedere

Princess Grace Academy

“A tutti i giovani artisti pieni di speranze che non possono immaginare la loro vita lontano dalla scena e dagli studi di ripetizione, diamo il benvenuto. Che l’Accademia Principessa Grace e i Ballets di Montecarlo siano per loro un luogo di condivisione dove si forgerà il ricordo di una gioventù felice dedicata alla danza e al suo apprendimento”. Luca Masala, Direttore Artistico dell’Accademia Principessa Grace 

La “Casa Mia” magnifica villa in stile Belle Époque, fu acquistata nel 1975 dal Governo Principesco, su idea della coppia Principesca, di creare una grande scuola di formazione professionale, in modo che l’insegnamento di Marika Besobrasova si fosse potuto concretizzare. Numerose personalità del mondo della danza verranno regolarmente a lavorarvi, Rudolf Nureev, Eva Evdokimova, Marcia Haydée, Yoko Morishita…
È nel 2009, che S.A.R. la Principessa di Hanovre, su proposta di Jean-Christophe Maillot, coreografo-direttore dei Ballets di Montecarlo, nomina Luca Masala Direttore Artistico dell’Accademia Principessa Grace. L’obiettivo è quello di far avvicinare l’Accademia, la Compagnia dei Ballets di Montecarlo e il Monaco Dance Forum, per accentuare la dimensione pre professionistica degli allievi. Questo avvicinamento permette ormai agli allievi dai 13 ai 18 anni, provenienti da vari Paesi, di familiarizzarsi con l’universo professionale della danza, d’incontrare grandi artisti o ancora di trovarsi al centro dei maggiori eventi culturali a Monaco. In questo modo gli allievi possono dare un senso concreto al loro sogno.
L’insegnamento multidisciplinare comprende corsi di danza, una formazione artistica e corsi scolastici adattati alle varie nazionalità ospitate. Per rilevare questa grande sfida, l’Accademia si è dotata di un team pedagogico costituito da professori e artisti che abbiano condotto una carriera internazionale. Rinomata per l’eccellenza del suo insegnamento, l’Accademia Principessa Grace è diventata la partner di prestigiose istituzioni come il Prix di Losanna, nel corso del quale alcuni dei suoi allievi si sono brillantemente fatti notare. Fra le mura di questa scuola gli alunni diventano non solo perfetti ballerini, ma anche persone realizzate, acculturate e curiose.